Senza parole

16 gennaio 2009

Annunci

11 Risposte to “Senza parole”

  1. np (non pervenuto) said

    ahahahhahah

  2. marcolenzi said

    no, ma non è una stecca! è un’idea interpretativa… secondo me questo tenore è un genio. me lo figuro come uno con le palle piene dopo trent’anni di inutili tentativi di far carriera, che all’improvviso decide di lacerare ‘dall’interno’ l’odioso mondo della lirica prima di abbandonarlo del tutto.

  3. alessandro salvadori said

    il problema è che sicuramente non l’ha lasciato, quell’odioso mondo. Credo invece che sia la maledizione del Dio della partitura, che punisce i Tenori, manipolatori della musica scritta, che cambiano note, colori e parole al gusto del “botto” (leggi “acuto”). Non che i compositori non si fossero lasciati andare a scrivere arie “col botto”.
    E il pubblico guardone aspetta proprio la stecca; molto spesso c’è più coinvolgimento quando steccano che quando cantano bene.
    La mediocrità è arrivata anche qui, da entrambe le parti della quarta parete. Anzi, credo che ci sia sempre stata.
    Mi sono sempre arrabbiato quando definivano i teatri dei musei.
    Oggi sarei contento se fossero dei “bei” musei.
    Invece anche la “conservazione” è fatta male. Peccato

  4. marco liuni said

    è stato per decine di mesi l’unico file audio nella memoria del mio cellulare..
    ovunque lo ascoltassi non potevo smettere di lacrimare di risate al pensiero di quel pover’uomo che si sorprende di se stesso nel partorire dal proprio diaframma un aborto simile, e nonostante tutto continua e finisce con piglio.

  5. emanuelebenassi said

    Salve Marco,
    colgo questa occasione per salutarti (sul blog ti darò del ‘tu’… non si preoccupi, a scuola non lo farò…) e farti i miei più sinceri complimenti per questo blog eccezionale…
    a proposito di tale intervento, semplicemente mozzafiato (in tutti i sensi), volevo segnalare alla tua attenzione e a quella di tutti i frequentatori del blog una signora che la musica “un sa nemmeno dove sta di’asa”… credo che sia una farsa, qualcosa di ben calcolato e previsto, però resta comunque una magistrale interpretazione di una delle arie da sempre più difficili per i soprani – quella della regina della notte dal Flauto magico – che, ne sono assolutamente certo, saprà strapparti e strapparvi moltissime risate…
    qua il link: http://video.libero.it/app/play?id=daea9341cac5ff7f8b622a922a9f024b

  6. bianca said

    marco genio divino…posso interpretare in cotal guisa uno dei tuoi pezzi??mi riuscirebbe molto bene…

  7. Klingo said

    Avevo appena cenato m’hai bloccato la digestione. Orco can. Ma scusate… non è il lucianone nazionale? Mi sembrava.

  8. marcolenzi said

    @ emanuele
    grande onore averti in queste pagine virtuali! credo che tu sia il più giovane frequentatore, anzi ne sono sicuro. tengo quindi particolarmente alla tua presenza, non mancare

    @ bianca
    cara, mi tenti! che ne diresti di una serie di vocalizzi scritti appositamente per te? sarebbe meraviglioso (“celesti strazii”, potrebbe essere il titolo della raccolta… che ne dici?). un bacione

    @ klingo
    mi metti il dubbio… non so assolutamente chi sia questo pazzo (come si può steccare in questo modo? intendo come si PUO’ in senso fisiologico – attendo lumi dagli esperti…). bisognerebbe sentire il venturi. ti farò sapere. baci e abbracci

  9. stefano said

    Sto aspettando fin dalla riapertura del teatro Goldoni una scena del genere dal vero. Giuro che entro in scena da dietro le quinte e mi genufletto davanti all’Artista. Dopo il pezzo che ho fatto al Maestro Canino tre anni fa posso permettermi questo ed altro.

  10. marcolenzi said

    @ emanuele
    sentita la soprano del tuo link: devastante, non so se più le stecche continuamente reiterate (perché non si è fermata???) o l’orrenda gestualità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: