Un po’ di pubblicità…

30 gennaio 2009

copertina-libro-feldman3

Cari amici, sono felice di comunicarvi che è stato appena pubblicato il mio libro L’estetica musicale di Morton Feldman, prima monografia italiana sul compositore americano. Spero possa contribuire a far conoscere meglio nel nostro paese le opere e le idee di questo importante musicista, già consacrato internazionalmente, e ad alimentare il dibattito sulla contemporaneità musicale. Vi saluto tutti con affetto.

 

M. Lenzi, L’estetica musicale di Morton Feldman, Milano, Ricordi-Lim, 2009, pp. 240 (ill.), € 25,00.

 

Annunci

12 Risposte to “Un po’ di pubblicità…”

  1. gadilu said

    Bravo Marco.

  2. np (non pervenuto) said

    Congratulazioni.

  3. Tiziano said

    Finalmente!

  4. Ilaria Marchesi said

    bello! We are proud of you!

  5. Sono già in libreria: se è vero che morto’n feldman se ne fa ‘n altro, sarà anche vero che il tuo diverrà il mio, spero tu ne sia cosciente.

  6. GattoMur said

    Acquisterò e leggerò al più presto.
    Scusa se ti uso un po’ impropriamente: secondo te, per uno come me che non è un professionista ma qualcosa di musica ne capisce e vorrebbe approfondire, è più indicato il manuale di armonia di D.LaMotte o di A.Schoenberg?
    Grazie e scusa la domanda OT.

  7. marcolenzi said

    caro gattomur,
    hai semplicemente citato i due migliori trattati di armonia che vi siano: sono davvero entrambi ottimi. quello di schoenberg è un trattato molto voluminoso e approfondito (sulle quinte parallele, per dire, si prolunga per dieci pagine) e ha un’impostazione filosofica di tipo fenomenologico (cerca cioè di spiegare ogni fenomeno armonico non solo alla luce della sua contestualizzazione storico-culturale, ma anche della sua evoluzione ‘interna’). il manuale di de la motte ha un carattere più pratico e un’impostazione storiografica che fa comprendere molto bene l’evoluzione del linguaggio armonico. forse per cominciare è più adatto di quello di schoenberg. ciao e grazie di aver partecipato al mio blog (ti conosco già da tempo avendoti letto diverse volte sul blog di gabriele).

  8. GattoMur said

    Grazie della risposta. Allora mi prendo per ora Schoenberg (e in un’ottica di puro utilitarismo sono 15 lire contro 30… in tempi di austerity…), poi vedrò. Di LaMotte mi ha sempre fatto impazzire la dedica (“Ai vini del Palatinato etc.”: purtroppo, non avendolo, non posso trascriverla tutta, ma tu l’avrai sicuramente presente).
    Sul blog di Gabriele sono sempre un po’ (troppo) sopra le righe, nella realtà non sono così volgare e violento: ma ormai devo portare avanti un personaggio, almeno finché non ucciderò anche questo e rinascerò sotto altre virtuali vesti.
    Io ti ho conosciuto così: una volta sono andato a casa di Gabriele e mi ha fatto ascoltare un tuo CD (mi sembra che c’entrasse qualcosa con Pinocchio, ma purtroppo erano tanti anni fa e non ricordo bene).
    Però ricordo che c’era una nota sul libretto che diceva all’incirca: Attenzione, questo disco contiene tonalità particolarmente basse, fare attenzione. Ecco, ho letto quella nota e ho riso tantissimo, non so perché (anzi sì: per l’avverbio! Ma non so perché). E quando tornavo da Gabriele (ora è tantissimo che non lo faccio più) gli chiedevo se potevo leggere quella nota. E ogni volta ridevo tantissimo. Non so perché, appunto.
    Ciao, il tuo blog, per me, musicista fallito (un po’ come il soccombente: mi sembra sia succsso a un concerto di David Russel: lì decisi che non avrei più provato, mai più, fare le scale e i 120 arpeggi di Giuliani in maniera decente) è una fonte di piacere.

  9. GattoMur said

    Ma no, ma no: l’avverbio era “estremamente”. Estremamente basse. Ecco: mi faceva impazzire…

  10. marcolenzi said

    “ai vini del palatinato, specialmente al rhodter e allo schweigener, con profonda devozione”

    “ATTENZIONE! è consigliabile tenere sotto controllo il volume sonoro e l’equalizzazione dell’impianto stereofonico poiché il disco contiene frequenze estremamente gravi ed estremamente acute che potrebbero danneggiarlo”

    ciao, grazie.

  11. Luca said

    Scopro solo adesso della pubblicazione di questo volume. Complimenti vivissimi, non vedo l’ora di poterlo leggere.

  12. marcolenzi said

    grazie caro luca, la cosa mi fa molto piacere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: