Il fumetto che ho amato di più

16 aprile 2010

Qualcuno di voi l’ha mai letto?
Annunci

10 Risposte to “Il fumetto che ho amato di più”

  1. Mago Afono said

    Ogni settimana. Era bellissimo il “dentista” che curava le carie alle corna. E anche Belzebù era tanta roba. Satana sembrava Stalin. E comunque leggevo sempre anche “Provolino” (e l'”eureka” del prof. Kranz) e “Soldino e Nonna Abelarda”, che se non sbaglio era ambientato nel regno di Bancarotta. MERAVIGLIOSI.

  2. marcolenzi said

    carissimo, non sapevo che fossero piaciuti tanto anche a te. e anch’io andavo matto per provolino (e altri di quella serie italiana, come il fantasma eugenio, nonna abelarda, e soprattutto il gigante grissino). ma le storie di geppo erano le migliori: lui era un diavolo buono che si sforzava di essere cattivo senza riuscirci mai, la qual cosa mandava in bestia il povero satana. e poi le ambientazioni, fantastiche: l’inferno, i gironi dei dannati, etc. e i personaggi? oltre a belzebù c’erano lucifero (la ‘testa pensante’ dell’inferno, che in realtà combinava disastri), fiammetta (la figlia di satana di cui geppo era innamorato), il gatto caligola, il serpente salvatore… ricordo tante sonore risate alle quali faceva sempre eco lo stupore di mi’ madre: “ma cosa ridi?!”

    chissà se si trovano ancora (a qualche mostra del fumetto sicuramente, ma magari te li vendono a 20 euro a giornalino, come minimo…)

  3. Tiziano said

    🙂 Anch’io ero un assiduo lettore di Geppo. Stupendo. Altro fumetto da ricordare è il gatto Felix, anche quello disegnato da Sandro Dossi.

  4. rino said

    io! io! io! anzi forse ce l’ho qui in giro, chè mi sono portato quasi tutti i miei fumetti da iserBia

  5. incredula said

    Pure io l’ho letto qualche volta. Mi ricordo che quando andavo a trovare mio nonno a Milano (da Napoli per un periodo si è trasferito lì) e andavamo in metropolitana (che per una montanara come me era sempre un avventura), me lo comprava. Era legato ad altri 3 fumetti, tipo Braccio di ferro e Paperino. Ricevere in dono 4 fumetti tutti in una volta per me era lusso puro ed ero felicissima.

  6. Angelo41 said

    Ricordo Eta Beta degli anni cinquanta. Era un personaggio fantastico, dal cui gonnellino usciva di tutto, altro che Mary Poppin’s.
    Le sue storie furono pubblicate nel settimanale Topolino, molto in voga in quegli anni.

  7. Raffaello said

    Anche io.

  8. marcolenzi said

    mi fa un sacco di piacere, raffaello. benvenuto nel blog.

  9. renato56 said

    Negli anni 60 lo leggevo spesso insieme a trottolino, poldo , leggevo anche altri fumetti proibiti per me in quegli anni, satanik , diabolik …

  10. marcolenzi said

    belli! io leggevo anche ‘kriminal’. ciao renato, benvenuto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: