Il mèllio di lùllio

31 luglio 2010

histogram-normal-distribution-13721055

  • tempo della mela
  • bambini neonati che si baciano
  • metodo contrappunto di madam bovari
  • ives klein umiliato da mondo cane
  • notaio lepore
  • essere fratelli di persone con problemi
  • metodo albert
  • serate marco finotto
  • buongiorno leonora tonfa tonfa trallalla
  • non insistere sai
  • giorgio colombo batteria
  • Кит ричардс
  • marco lenzi brema
  • seghe con amici adolescenti
  • “il tempo delle mele” molise noi giovani
  • vi do il bona
  • prof. umberto bona
  • canto: la pecora
  • come liberarsi di fratelli scomodi
  • mamma mi manchi ci vediamo
  • ylenia carrisi aids
  • faccia del cinghiale
  • marco lenzi chi è

[mi sa che d’ora in avanti pubblicherò solo questi bollettini…]

Annunci

15 Risposte to “Il mèllio di lùllio”

  1. simone said

    ciao marco

  2. marcolenzi said

    karissimooooooooo!!!!!! che onore avere qui una traccia dell’incomparabile besso!!
    è una vita che non ci sentiamo! ti abbraccio forte sperando di rivederti presto.
    ciao simone caro.

  3. np said

    Questi post meravigliosi ci alleviano. Grazie.

    Molise noi giovani e tempo della mela hits.

  4. marcolenzi said

    🙂 grazie a te, nic.

  5. gadilu said

    Da me arriva gente più noiosa. Questi, quelli di ieri:

    sentieri holzwege
    toulouse
    eva dorme
    patentino a bolzano e certificato goethe
    nessuno deve sapere 2010
    protervia
    crostate
    sentieri interrotti holzwege
    sentieri interrotti
    dino battaglia

  6. melassa said

    I miei di luglio: poesie sul sedano, Buddha della felicità, elettroforniture zuccheri genova, antiche fighe, bebi pozzi, esiste uno store mcsweeney’s, tele bianche economiche, sedazione gatti viaggio, be a be be ba bi bi bo bu bu bu, s e d a n o anagrammi, il piu’ bel libro giapponese, tableau totò, felicità, melassa significato, amen significato, can’t dream, cupa capra, io volo, single è bello, man bus…

  7. np said

    vorrei fare incontrare “antiche fighe” con “tempo della mela” e vedere cosa scaturisce.

  8. marcolenzi said

    🙂
    (ciao melassa cara)

  9. NoiZeBoX said

    “seghe con amici adolescenti” è meraviglioso ma “serate marco finotto” è iNbattibbile!

  10. zapruder said

    Dietro l’object trouve’
    trovi l’enfant terrible
    (M.Duchamp)
    Esporre troppe abatjours
    e’un po’da homme immerd
    (P.Picasso)

  11. marcolenzi said

    ben tornato, zap. 🙂

  12. http://serva-italia.blogspot.com

    Necrologio dell’ Arte Musicale Classica Italiana

  13. zapruder said

    il metodo Albert
    Китричардс cerca di liberarsi del fratello scomodo Albert, un 25enne che passa i pomeriggi a farsi seghe con amici adolescenti cantando ‘tonfa tonfa trallalla’.
    Si rivolge quindi al notaio Lepore, con la complicita’ del quale elabora un perverso piano per l’eliminazione del fratello ‘con problemi’.

    Quest’ultimo, nel frattempo, ha incontrato madam bovari, una giovane prostituta molisana che, tra un bovaro e l’altro, studia psicoanalisi e pensa di poter curare Albert attraverso un suo personalissimo metodo detto di ‘contrappunto’.
    Durante una delle sedute terapeutiche, mentre i due guardano “il tempo delle mele” nella speranza di una regressione catartica, madam riesce a cogliere una discussione tra Китричардс e il perfido notaio, intuendone cosi’ le intenzioni.
    Decisa a salvare il suo nuovo paziente – di cui ovviamente e’ gia’ innamorata – lo convince a fuggire assieme a lei e nascondersi a Milano.

    Braccati dal fratello cirillico, dal Lepore e dagli adolescenti segaioli, i due si trovano coinvolti in una serie di inseguimenti e fughe e latitanze in stile Scerbanenco. Intanto iniziano ad affiorare alla mente di Albert strani ed inspiegabili ricordi: bambini neonati che si baciano, una donna di nome Leonora, una faccia di cinghiale…

    Finale in un locale sui navigli, durante un esibizione di Marco Finotto, Ylenia Carrisi, il prof. Umberto Bona e -alla batteria- Giorgio Colombo nel canto: ‘la pecora’ (Finotto-Carrisi-Mongol) in cui i due vengono raggiunti dagli inseguitori.

    A questo punto si scopre che Albert e’ un ricercatore precario in chimica all’ Universita’ di Brema che stava mettendo a punto un proprio metodo (Albert, per l’appunto) per la cura dell’ AIDS che avrebbe sconvolto l’industria farmaceutica. Il suo docente, un barone dalla faccia cinghialesca che agisce per conto di una multinazionale, e’ riuscito a sottoporlo, con la complicita’ dell’ ex fidanzata di Albert Leonora, ad un Temporaneo Accecamento Percettivo Profondo Occipitale (TAPPO) per impedirgli momentaneamente di proseguire le ricerche.
    Китричардс e’ un agente della multinazionale di cui sopra, incaricato di prendersi cura di lui in attesa di istruzioni dall’alto.
    [ Albert:- adesso capisco perche’ avevi un nome russo !]
    Gli amici adolescenti sono in realta’ emissari di un paese asiatico i quali, attraverso la masturbazione, cercavano di accedere al profondo della sua mente per impossessari dei segeti industrali; il notaio Lepore e’ semplicemete un mafioso scaricato dal pdl dopo aver mancato un magistrato da meno di 6mt.
    Madambo Vary non e’ una prostituta molisana ma una guerrigliera di un paese africano sotto falsa grafia, con cui Albert aveva precedentemente tentato di mettersi in contatto per rendere le sue ricerche di pubblico dominio
    [ Albert:- adesso capisco perche’ avevi la pelle nera !]

    Mrs Madambo Vary con un improvvisato e fortunato stratagemma (gli procura uno shock ricordandogli le scene di Ives Klein umiliato da ‘mondo cane’ di quel fascista di Jacopetti) riesce a rimuovere il Temporaneo Accecamento Percettivo Profondo Occipitale; segue l’immancabile scena spettacolare con sparatoria. [morti e feriti ad libitum]
    Albert fugge con Madambo Vary in Costa d’avorio.
    Finale con plame.

    [mi sa che vi do il bona…]

  14. marcolenzi said

    boia 🙂

    [boia = interiezione livornese dai molteplici significati, tra i quali prevalgono quelli di stupore e di approvazione (esempi: 1. “guarda quanti morti ha fatto ieri la curva nord!” “boia!” – sta per “accidenti, davvero!”, “perdincibacco, hai ragione”, “caspita, non me l’aspettavo”, etc. 2. “ti garbava moana pozzi?” “boia!” – sta per “certo”, “eccome!” “tanto”, etc.)]

  15. zapruder said

    Deh 🙂

    [Deh = 1. interiezione di esclamazione.: (lett.)’Deh, perche’ fuggi rapido cosi’ ?’ (CARDUCCI) Diz. Garzanti
    2. (Region.)’Deh, perche’ c’arronzano i gavettoni di piscio, un lo vedi? ‘ Diz. Zapruder]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: