Lo strapotere della musica

13 ottobre 2011

Prendiamo ora la voce di lei. Non è ‘la voce di una cantante’, bella, brutta o anonima che sia. Essa è LA VOCE di una certa Italia giovanile degli anni Settanta (anzi, della seconda metà degli anni Settanta). Una voce totalmente estinta – un tipo di sensualità vocale, anche, completamente estinto. (Provate a cercare, tra quelle di oggi, una voce femminile con le stesse inflessioni, lo stesso timbro e lo stesso stile, o anche solo con caratteristiche simili…). L’ ‘effetto di verità’ che produce sull’ascoltatore che ha vissuto quegli anni è sconvolgente: non è una donna che canta – sono i pantaloni a campana e i vestiti larghi, la 127, i capelli lunghi e le barbe incolte, il vinile graffiato e i primi orribili televisori a colori, le zie e gli zii giovani, i lunghi e infruttuosi pomeriggi piovosi. Non c’è foto, film, monumento, poesia, dipinto capace di restituirci quel mondo con la stessa intensità, con lo stesso ‘effetto di verità’ che produce la voce (quella voce). La musica scava più a fondo. Ecco, ma la musica DA DOVE CAZZO TRAE questo STRAPOTERE che ha?!?!

Annunci

6 Risposte to “Lo strapotere della musica”

  1. marcolenzi said

    nei primi otto secondi, il membro del gruppo nel mezzo vestito di bianco.

    (ho deciso: morton feldman e il daniel sentacruz ensemble sono la stessa cosa. lo farò scrivere sulla mia tomba).

  2. marcolenzi said

    provare alla fine una sensazione di dolcissima tenerezza, senza un filo di risentimento.
    vedere negli altri quello che gli altri non vedono e non possono vedere di sé.

  3. Np said

    ahahahahahhah. Bravo!
    Anche il tipo vestito di bianco, però, rappresenta, esprime e si riferisce a qualcosa di MOLTO preciso, seppure al modo di un “non so che”.

  4. gadilu said

    E la salopette? Amici: tenete d’occhio la salopette…

  5. donatella said

    Avevo dodici anni o giù di lì, e con i risparmi della “musina” comprai il primo 45 giri della mia vita, per il compleanno di mia madre (Odalinde detta “Linda”)…

  6. marcolenzi said

    benvenuta donatella.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: