Spiegare, ascoltare, venire a sapere, imparare

13 ottobre 2011

Annunci

5 Risposte to “Spiegare, ascoltare, venire a sapere, imparare”

  1. marcolenzi said

    e qui piango.
    mi commuovo.

  2. gadilu said

    Meraviglie. Sembrano le immagini (sonore) di una civiltà (quella italiana) che si è inabissata per sempre.

  3. marcolenzi said

    sentito che roba? ma ecco, ma è possibile che non sia rimasto più NULLA di tutto ciò?!?! nulla, più nulla, neanche un’unghia di tutto quell’incomparabile thesaurus, di quella forza viva… mi sai dire perché ora in italia non c’è più luigi nono e c’è invece alessandro bertoldi?! io vorrei parlare con luigi nono, vorrei andarlo a trovare, vorrei citofonare allo studio di fonologia e sentire la voce di marino zuccheri, e invece parlo con bertoldi, apro facebook e vengo a sapere di quello che dice e che fa bertoldi… ma perché?!?!

  4. Tiziano said

    Horror vacui
    Horror tedii
    Horror vocis
    Horror inopiae

  5. marcolenzi said

    sì.
    uno scrive qualcosa su aldo g. gargani e poi ci trova un commento di pietro melis, capito…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: